Il mal di schiena

L’evoluzione dell’uomo ha fatto in modo che raggiungessimo la posizione eretta. Questo ha fatto in modo che avvenisse un riadattamento della posizione del bacino verso l’indietro, alla quale però non è corrisposta un’adeguata modificazione della struttura ossea.

Per questo, le vertebre della colonna lavorano in sovraccarico funzionale; a contribuire al peggioramento della situazione è stato anche il nostro stile di vita. Conduciamo una vita molto sedentaria, mantenendo per diverse ore al giorno posture non fisiologiche. L’assenza di movimento indebolisce chiaramente la muscolatura.

Il mal di schiena è considerato uno dei maggiori disturbi dell’era in cui viviamo. Ne soffre periodicamente una fascia di persone tra il 60 e l’80% della popolazione mondiale, pertanto è buona prassi analizzare al meglio la problematica, cercando possibilità di trattamento ed esercizi che rappresentino delle soluzioni reali. É necessario andare ad indagare le numerose cause che possono essere all’origine.

Le cause principali sono:

  • problemi muscolari o al sistema mio-fasciale
  • fastidi all’articolazioni tra due vertebre (faccette articolari)
  • problemi del disco intervertebrale (ernia del disco)
  • l’artrosi che generalmente viene diagnosticata in età più avanzata e disturbi a carico del sistema nervoso

Nella maggior parte dei casi, il mal di schiena è di origine “benigna”, quindi non riconducibile a patologie importanti, ma in tutti i casi la sua insorgenza, la qualità e l’intensità dei sintomi devono essere valutati da un professionista sanitario, medico o fisioterapista per orientare da subito il trattamento verso una soluzione migliore per ogni caso specifico.

La diagnosi del mal di schiena è una diagnosi generica, è necessario capire le cause che lo generano. Una terapia mirata  eseguita da un fisioterapia aiuta a controllare il dolore, riduce l’infiammazione dei tessuti attraverso l’utilizzo di apparecchiature come ad esempio il laserterapia, la Tecarterapia, le elettroterapie, ma contemporaneamente attraverso l’educazione del paziente, la terapia manuale, la postura e il ripristino del corretto controllo motorio, lavora sulla vera causa del mal di schiena, riducendo la possibilità che ci siano recidive o che il dolore si cronicizzi.

Il nostro video

 

Articolo precedente
I carboidrati fanno ingrassare?
Articolo successivo
L’allenamento terapeutico
Menu